Halloween: non è americana, non ha niente a che fare con il demonio, ed è più tradizionalista di quanto si creda!

Halloween, ovvero la festa più contestata dell'anno.


È anche vero, però, che è una delle feste più amate dai bambini. Ecco perché, forse, vale la pena sfatare certi "miti" riguardo una festa che non sarebbe "nostrana", e che, secondo molti, avrebbe qualcosa di "demoniaco".



E allora, analizziamo la festa punto per punto:

HALLOWEEN È UNA FESTA AMERICANA. FALSO

Halloween è una festa tutta europea, britannica per la precisione.

BISOGNEREBBE FESTEGGIARE OGNISSANTI. VERO

Infatti Halloween "All Hallows' Eve Day", festeggia proprio la vigilia di Ognissanti.

HALLOWEEN FESTEGGIA IL DEMONIO. FALSO

Con Halloween, i celti, festeggiavano, il 31 ottobre, la fine dell'estate. Si ricordavano i cari defunti, ringraziandoli per il buon raccolto.
Si credeva che, in questa notte, la barriera tra mondo dei vivi e dei morti fosse così sottile, da permettere a questi ultimi di tornare sulla terra e festeggiare con i propri familiari.

HALLOWEEN NON HA NULLA A CHE FARE CON LE TRADIZIONI MEDITERRANEE. FALSO

Siete mai stati a visitare un museo archeologico con reperti romani? Ebbene, proprio gli antichi romani usavano seppellire i propri cari defunti con alcuni oggetti:

  • delle monete, che dovevano servire a pagare Caronte per il passaggio dall'altra parte del fiume;
  • dei sonagli, che tintinnando dovevano servire a scacciare gli spiriti maligni;
  • una lanterna, che doveva illuminare il cammino del defunto.
Ecco perché ad Halloween si chiedono dolcetti, e si appendono zucche che fungono da lanterne: per sfamare i defunti e accendere luci che li guidino nel loro cammino.