I giochi di un tempo: CAMPANA

In alcune delle nostre zone veniva chinato "MONDO", ma il nome più comune di questo vecchio gioco è "CAMPANA".

Si tratta di una di quelle attività ludiche che si potevano fare all'aperto, con tanti amici, con pochissimi strumenti, e a costo zero!



Come si giocava?


Semplice, bastavano 3 elementi:

  1. un terreno (andava benissimo un'aia, un sagrato, o una strada non trafficata)
  2. un sasso
  3. un gessetto (lo si poteva tranquillamente "prendere in prestito" a scuola)
Con il gesso si tracciava lo schema di gioco, che doveva essere in tutto e per tutto identico a quello che vi presentiamo qui sotto.

A questo punto, ogni bimbo, doveva lanciare il proprio sassolino all'interno dello schema senza che toccasse i bordi delle caselle. Ed ecco che arrivava la parte complicata: bisognava percorrere, in ordine numerico, tutto lo schema saltellando su una gamba, evitando però la casella sulla quale era atterrato il sassolino. Una volta arrivati alla 10, si doveva fare un mezzo giro, tornare indietro, e fermarsi a raccogliere il sasso. L'unica facilitazione? Sulle caselle affiancate era possibile appoggiare entrambe i piedi per recuperare un po' di equilibrio!