La leggenda di San Valentino

Tutti gli anni, il 14 febbraio, moltissimi innamorati festeggiano S. Valentino. Guardando il calendario non è difficile notare come quello sia proprio il giorno in cui si ricorda Valentino Vescovo e Santo. 

Ma perchè questo personaggio è così caro all'amore? Perchè c'è una leggenda che narra il suo operato, una leggenda da far invidia alla più romantica tragedia Shakespeariana!!




                                                            "La leggenda narra l'amore tra Sabino, centurione romano e Serapia, giovane fanciulla di Terni. Il ragazzo, appena la vide, si innamorò di lei e la chiese in sposa ai suoi genitori, che però rifiutarono decisi. Il Centurione era pagano, mentre Serapia di religione cristiana. Ma non risultò difficoltoso superare l'inghippo: bastava convincere Sabino alla conversione. Sabino accettò e si recò dal Vescono Valentino per essere introdotto alla fede. Prossimi al battesimo, e alle conseguenti nozze, con le tavole già imbandite per la festa, Serapia si ammalò gravemente. Valentino, giunto al capezzale della giovane, vi trovò il centurione disperato che lo pregava di non separarlo mai dal suo amore. Fu così che Valentino impose ad entrambi le mani per la benedizione, e li fece cadere in un sonno beatificante, che li unì per l'eternità!"