Dio benedica il trattore!

Imponenti, poetici e silenziosi i buoi che trainavano gli aratri nelle nostre campagne... ma che fatica! Non solo per le bestie, ma anche per chi doveva condurle.

La rivoluzione tecnologica e scientifica, nel 1889, arrivo il soccorso dei nostri proprietari terrieri, anzi, dovremmo dire di quelli americani. Nacque infatti negli Stati Uniti il primo trattore o "centrale mobile di potenza". Questi mezzi agricoli erano a "testa calda"per via del loro motore endotermico monocilindrico ad iniezione, così detto perché l'accensione è ottenuta mediante l'utilizzo di una superficie rovente, la testata.



Il primo trattore Italiano, realizzato con questa tecnologia, fu costruito dalla ditta BUBBA nel 1924, seguita poi da Landini, OM e Orsi. Per fortuna oggi quasi tutti gli agricoltori posso dire di aver una... ops, volevamo dire un Lamborghini!