I giochi di un tempo: il gioco delle uova.

Se vediamo un bambino giocare con un pezzetto di pane o un biscotto, la prima cosa che ci viene in mente di dirgli è:

"Non si gioca con il cibo!".

Ma c'è stato un tempo in cui, alcuni prodotti, facilmente reperibili in una cascina, o comunque nelle case dei nostri paesi, potevano diventare oggetto ludico che, al tempo stesso, non andava mai sprecato. Un esempio sono le uova, con i le quali si faceva l'omonimo gioco.


Per "giocare alle uova" bisognava essere in due: ogni bambino reggeva il proprio uovo tra le dita e andava a scontrarlo con quello dell'avversario! Vinceva il gioco che riusciva ad ammaccare o rompere per primo l'uovo dell'altro.

Alla fine della partita le uova finivano nella padella della mamma!