Alla corte di Ludovico il Moro per assaggiare il PANETTONE

O lo si ama, o lo si odia!

Stiamo parlando del dolce natalizio per eccellenza: il panettone! Alcuni lo adorano, altri lo vogliono senza canditi, qualcuno senza uvetta, molti lo snobbano per il pandoro, ma una cosa è certa: sulle tavole degli italiani non manca mai nei giorni di festa



Ma... da quanti anni accade ciò?
Da tanti, dobbiamo tornare a Milano, alla corte di Ludovico il Moro

La leggenda narra che lo Sforza chiese al suo cuoco di preparare un dolce speciale per le feste ma, lo sbadato chef, bruciò la specialità in forno. Preso dalla disperazione chiese aiuto al lavapiatti Toni che penso bene di proporre un dolce preparato con il poco che era rimasto in dispensa: farina, burro, uova, scorze di cedro e uvetta. Così il cuoco lo portò in tavola e, alla compagnia entusiasta della leccornia confessò: "L'è al Pan-dal-Toni"... ovvero il PANETTONE!