"Sempre i soliti": quando la gente pretende di mangiare A UF.

Non dite che non vi è mai capitato di commentare gente che ai buffet si strafoga di cibo, bofonchiando: 

"Sono venuti qui a mangare A UF".

Se volessimo tradurre l'espressione in italiano, suonerebbe più o meno così: "mangiare a sbafo". Ma da dove deriva questo modo di dire, tipico del dialetto della provincia pavese, e non solo?
Deriva dal termine AD USUM FABRICAE, abbreviato nella sigla AUF. Era un sorta di marchio posto su ogni tipo di materiale edilizio utilizzato per la costruzione di chiese sotto la direzione di una Fabbrica quale, ad esempio, il Duomo di Milano, e che, godevano di un privilegio particolare: non pagare le tasse di circolazione, non pagare alcun tipo di pedaggio.