Il quattrocento a Magherno: la parrocchiale di San Zenone


Tante volte si va lontano, alla ricerca di tesori del passato, di meraviglie artistiche da scoprire, senza sapere di avere il rinascimento sotto ai piedi.
Nel comune di Magherno esisteva un'antica chiesa, che un mattone graffito inserito nei muri del campanile, ricorda come esistente già nel 1414. Nei documenti dell'Archivio Storico Diocesano, questa chiesa è indicata come parrocchiale ed intitolata a San Zenone.







Risulta dotata di tre altari: del Santissimo Sacramento, della Madonna e del Santo titolare. A ciascun altare corrispondono particolari privilegi: «Tre privilegi ottenuti per tutti e tre li Altari della suddetta parrocchiale, con li giorni destinati, cioè il lunedì per l'altar maggiore per li ascritti nella Compagnia del SS.mo Sacramento, il venerdì per l'altare di San Zenone per li ascritti nella Compagnia della Dottrina Cristiana, ed il sabato all'altare della B.ma Vergine del SS.mo Rosario per li ascritti nella suddetta Compagnia [...]» (Inventario 1758 [?]).