La nostra STORIA: quando si viaggiava con il MOSQUITO

Quando dici Mosquito Garelli dici vintage! Spopola sui social del XXI secolo, ma alcuni di noi nemmeno sanno cosa sia. Altri, al contrario, lo hanno usato, amato, e conservato! Un tempo bastava metterlo in moto, saltarci sopra e via... Oggi, per questioni di sicurezza deve essere assicurato, ed utilizzato solo con l'ausilio di un casco.



Il Mosquito non è altro che un motore ausiliario per bicicletta costruito  in circa 2 milioni di esemplari dalla Garelli, casa motociclistica milanese.

Naturalmente l'idea di costruire una cosa simile venne a un uomo, Gilardi, un ingegnere milanese, costretto a percorrere lunghe distanze in bicicletta con cassetta degli attrezzi al seguito. Siamo negli anni '30. Bisognerà aspettare la fine della seconda guerra mondiale, il 1945 per vedere il pezzo applicato a una biciletta di tipo turistico. Così, fino al 1960, il Mosquito, ha allietato i viaggi di italiani e non solo!