La nostra STORIA: le filande

La bachicoltura, ovvero l'allevamento dei bachi da seta era una pratica usuale nelle campagne della nostra provincia. Affidato a contadini e mezzadri, produceva bozzoli che, una volta raccolti, venivano lavorati nella filanda




Le Filande erano stabilimenti di lavorazione e filatura della seta. Erano grandi edifici, costruiti vicino a corsi d'acqua, generalmente a più piani, dai soffitti alti e dotati di grandi finestre per garantire l'illuminazione. Qui i bozzoli erano raccolti, stufati ed essiccati in forno in modo che il calore uccidesse il baco per evitare il foramento del bozzolo. Il lavoro della filanda era svolto, con turni potevano arrivare da 12 a 16 ore al giorno principalmente da giovani donne e da bambine.