La nostra STORIA: Bagno in camera? No, giù nell'orto!

"Là troverai le cose che non hai avuto qui, 
potrai lavarti in casa senza andar 
giù nel cortile! "



Suonava così una nota canzone di Adriano Celentano. L'amico invidiava il compagno di giochi che finalmente si trasferiva in un appartamento con bagno in casa. Sì, perchè il dover recarsi nell'orto o in cortile per espletare i propri bisogni, non era una peculiarità del solo, povero, Ragazzo della Via Gluck! I nostri nipoti non ci crederanno, ma in alcune zone della provincia, fino agli anni '70 il bagno si trovava all'aperto. Così ci si trovava a dover fare in fretta in inverno, a causa del gelo, e in estate... in estate a fare in fretta a causa del caldo e delle zanzare!