Cinematografia&Storia: Il Ragazzo di campagna

Stiamo parlando di un film che compie ormai 30 anni, ma che continua ad incollare alla TV milioni di telespettatori: grandi e piccini, cinefili e non, gente che lo guarda per farsi una risata, e gente che conosce a memoria tutte le battute, persone che amano il protagonista, e altre che in lui un po' si riconoscono. Si tratta di un mito della cinematografia italiana: IL RAGAZZO DI CAMPAGNA, un film diretto da Castellano e Pipolo ed interpretato da Renato Pozzetto.



Il protagonista, Artemio, è un contadino che vive a Borgo Tre Case, un piccolissimo paese della campagna pavese, abitato principalmente da anziani, e dove l'unico passatempo è osservare il passaggio dei treni. Abita in una grande casa con l'anziana madre, che vorrebbe tanto vederlo sistemato con Maria Rosa, l'unica ragazza del paese, innamorata (non ricambiata) di lui. Arrivato al giorno del suo 40º compleanno, Artemio si rende improvvisamente conto di non avere mai realmente vissuto una vita "normale", di non essere mai uscito dal paese, e di non voler continuare a fare il contadino per il resto della sua vita. Decide quindi di lasciare tutto e di tentare la fortuna, partendo per Milano, ma per tornare poi, alla fine del film a casa propria, per fare il contadino, e sposarsi proprio con la Maria Rosa!

Post dedicato al film da una nota pagina Facebook
https://www.facebook.com/IlMilaneseImbruttito