Gianni Brera, un'anima di Buon Gusto!

Forse al grande Gianni Brera farebbe piacere sapere che, nelle sue terre natali, è germogliata una realtà come quella del Buon Gusto del Basso Pavese. Purtroppo non avremo mai occasione di chiederglielo, ma ci piace pensare che, se fosse ancora tra noi, ne gioirebbe e approverebbe le nostre intenzioni.
D'altra parte chi conosceva personalmente il giornalista ne ha sempre parlato come una buona forchetta, un amante del vino, della convivialità, dei momenti trascorsi a tavola con gli amici. Tutti valori che si ritrovano nella nostra associazione.
È proprio perché ci sentiamo idealmente vicini a questo personaggio che siamo tornati a scriverne oggi, dopo averlo già ricordato, qualche mese fa, tra i figli illustri del Basso Pavese.
Quella di Brera è infatti una figura che vale la pena conoscere, per farsi un idea dello spirito che anima chi è nato in queste terre bagnate dal Po.
Per fortuna Lino Veneroni, un altro araldo della pavesità, ha recentemente scritto un libro proprio sull'indimenticabile Gioànn

 Ve ne consigliamo la lettura perché ad ogni pagina trasmette un po' di essenza dei nostri paesi. Del resto non potrebbe essere altrimenti: il Basso Pavese è un luogo che rimane per sempre nel cuore.